Salta al contenuto principale

Dal gruppo Facebook: dal Regno Lombardo-Veneto alla Germania via Svizzera - contributo di Angelo Teruzzi.

Lo scambio di lettere tra Regno Lombardo-Veneto e Stati Tedeschi con l'intermediazione svizzera non consentiva di usufruire dei vantaggi tariffari della GAPU.

Dopo la istituzione della GAPU (German Austrian Postal Union) a cui i vari Stati tedeschi si unirono via via a partire dal 1851-52, era possibile spedire lettere dal Lombardo Veneto in Germania con la stessa tariffa di porto interno austriaco per la terza distanza: 45 centesimi.

Diversa era la tariffa se si decideva di inoltrare la lettera per la via di Svizzera, questo per motivi di maggior brevità del percorso e quindi di maggior rapidità di consegna.

Le poste svizzere pretendevano un compenso per il transito di 15 centesimi e quindi le lettere dovevano essere affrancate per 60 centesimi.

Ne illustro di seguito tre indirizzate rispettivamente in Prussia, Baden e Sassonia. Buon divertimento!



 

Ultimi articoli

Newsletter del 26 luglio 2020

Cari consoci,

L'Académie Européenne de Philatélie premia Cursores

La rivista “Cursores”, diretta con competenza e professionalità da Paolo Zavattoni e pubblicata dall’AISP, è stata insignita del prestigioso Prix AEP de la Presse Phil

Dal gruppo Facebook: una lettera "pesante" da Firenze a Venezia nel 1835 - contributo di Marco Panza

1835: da Firenze a Venezia.

Dal gruppo Facebook: "L'ultima peste d'Europa" - contributo di Fabrizio Delmastro

13 gennaio 1816, lettera da Livorno

Newsletter del 20 giugno 2020

Cari consoci,

Dal gruppo Facebook: dalla Francia al Giappone nel 1870 - contributo di Laurent Veglio

Negli anni Sessanta dell’Ottocento l

Avviso: rinvio del numero 25 di Cursores

Desideriamo informare i soci AISP e i lettori della rivista che, a causa della situazione eccezionale che stiamo vivendo, non sarà pubblicato nei tempi previsti il numero 25 di CU

Dal gruppo Facebook: dalla Francia alla Nuova Caledonia nel 1860 - contributo di Laurent Veglio

Presento una lettera imbarcata a Marsiglia il giorno 20 genn