Skip to main content
Eventi

Conferenza “Le rarità filateliche e numismatiche salernitane” Venerdì 6 dicembre 2013

GenovesiCOMUNICATO STAMPA Salerno, 29 novembre 2013 Gran Salone del Genovesi – C.C.I.A.A. di Salerno, Via Roma Il giorno venerdì 6 Dicembre 2013 alle ore 17.30, l’Associazione Salernitana di Filatelia e di Numismatica in collaborazione con il Centro Studi Hippocratica Civitas invita gli organi di comunicazione e la cittadinanza alla conferenza “Le rarità filateliche e numismatiche salernitane”, presso il Gran Salone del Genovesi della Camera di Commercio di Salerno in Via Roma. Salerno, territorio di ricchezze e tesori nascosti: questo sarà il tema della conferenza, che si prefigge lo scopo di raccontare e illustrare le tante rarità, filateliche e numismatiche, che il nostro territorio ha custodito e conservato nel tempo. Completerà l’evento una panoramica di antiche cartoline di Salerno fedeli testimoni dei tanti cambiamenti architettonici e urbanistici della città.Interverranno: • Pasquale Natella (Storico) con “Introduzione ed inquadramento storico dal Medioevo al 1800”; • Sergio Mendikovic (Delegato per la Campania della Federazione fra le Società Filateliche Italiane) con “Il sistema postale del Principato Citra all’epoca Viceregnale sino al 1858 – la nascita dei francobolli del Regno di Napoli”; • Aniello Veneri (Consigliere nazionale della Federazione fra le Società Filateliche Italiane) con “La corrispondenza italiana dal primo dopoguerra in partenza da Salerno e provincia verso gli emigrati in Sud America”; • Federico Carbone (Archeologo - Università degli Studi di Salerno) con “Le monete della zecca medievale normanna di Salerno”; • Gerardo Giordano (Direttore Rivista “Caos informa” - collezionista) con “Cartoline antiche di Salerno”. «Salerno e il territorio circostante sono da sempre stati silenziosi testimoni di importanti e, molte volte, sconosciuti avvenimenti filatelici e numismatici - spiega il presidente dell’Associazione Salernitana di Filatelia e di Numismatica, Aniello Veneri, e continua - l’intento di questo incontro è far conoscere a tutti gli interessanti, ma non solo, le tante e differenti rarità che nel tempo si sono susseguite. Molto spesso si crede che i pezzi di notevole interesse per i collezionisti o gli studiosi abbiano origini misteriose ma, come illustreremo, spesse volte è stata soltanto una particolare condizione storica o semplicemente il caso ad aver creato oggetti che per il loro uso o caratteristiche sono oggi oggetti ricercati e di valore. Con l’aiuto di specialisti e professionisti del campo, capiremo che magari anche nostro nonno può aver avuto tra le mani, spesso inconsapevolmente, dei piccoli tesori e chissà che ancora oggi non ne esistano altri nascosti in fondo a qualche cassetto - e conclude - Abbiamo voluto organizzare questo evento culturale in un luogo d’eccezione quale il Gran Salone del Genovesi della camera di Commercio di Salerno invitando numerose associazioni storiche, culturali e d’impegno sociale radicate nel territorio, quale giusto tributo ad una città che vanta una storia straordinaria e che merita di essere ulteriormente diffusa ed approfondita non dimenticando che all’evoluzione delle comunicazioni, del progresso, dei commerci e del sapere umano tutto hanno senz’altro contribuito in maniera determinante quei piccoli pezzetti di carta e di metallo quali i francobolli e le monete». Per l’occasione verranno poste in distribuzione apposite cartoline celebrative e uno speciale annullo realizzato dalle Poste Italiane per ricordare l’evento. Il presidente del Centro Studi Hippocratica Civitas, Mario Colucci spiega la scelta del soggetto “L’antica moneta medievale denominata “Follaro” è sicuramente la più conosciuta moneta salernitana per via della campeggiante scritta “Opulenta Salernum” a ricordare gli antichi fasti della città quando Salerno era una delle più belle e ricche città del meridione. Qualcuno arrivò persino a dire “Salerno è più splendida di Roma” e questo rende tutti noi orgogliosi di essere figli di questa terra e iniziative come questa danno ulteriore ed il giusto lustro alla nostra città”. Chissà che anche questo annullo non si trasformi nel tempo in una piccola rarità salernitana. Ufficio stampa: dott. Aniello Veneri, e-mail: anielloveneri@libero.it cell: 333.5981637

Ultimi articoli

AISP e RAHFHP: una collaborazione che si consolida

Sabato 16 dicembre 2023 si è svolto l'abituale incontro annuale organizzato da AISP e Unione Filatelica Lombarda. L'evento si è svolto presso l'Enterprise Hotel a Milano.

Le conferenze - i testi delle presentazioni

In questa sezione vengono pubblicati, in ordine cronologico e a beneficio esclusivo dei soci, i file pdf delle presentazioni che gli autori delle stesse hanno concesso ad AISP per la diffusione al

Conferenze e pranzo degli auguri 2023. La Real Academia Hispánica de Filatelia e Historia Postal ospite di AISP.

Sabato 16 dicembre 2023 a partire dalle ore 10 presso l’Enterprise Hotel, Corso Sempione 91, Milano si svolgerà un evento congiunto organizzato

Pubblicato il numero 32 di Cursores

Inizia in questi giorni la distribuzione ai soci del numero 32 della rivista Cursores, al solito ricco di articoli ad ampio spettro, capaci di soddisfare i gusti collezionistici dei

Assemblea straordinaria dei soci - 16 dicembre 2023

Milano, 16 novembre 2023  

AISP a Postgeschichte Live 2023

Si è svolta dal 26 al 28 ottobre l'annuale edizione dell'evento Postgeschichte Live 2023 presso la fiera di Ulm, città del Baden-Württemberg.

Newsletter del 23 ottobre 2023

Cari consoci,

Cursores - medaglia d'oro a IBRA 2023

È con vivo piacere che AISP comunica che la rivista da essa edita, Cursores, è stata premiata con la medaglia d'oro (90 punti) all'esposizione mondiale FIP IBRA 2023 svoltasi a Essen dal 25 al 28 m

Pubblicato il numero 31 di Cursores

Inizia in questi giorni la distribuzione ai soci del numero 31 della rivista Cursores, al solito ricco di articoli ad ampio spettro, capaci di soddisfare i gusti collezionistici dei culto