Salta al contenuto principale

Delegati regionali

Sin dalla sua costituzione AISP ha svolto la propria attività sociale quasi esclusivamente nella città di Milano, dove si sono sempre tenuti le conferenze, le assemblee, gli incontri di studio e dove tuttora è posta la sede e la biblioteca.

La necessità di uscire dai confini in cui ora si trova, dettata dal fatto che molti soci risiedono su buona parte del territorio nazionale, nonché la volontà di aprirsi anche ad altre realtà culturali che condividono la nostra stessa passione, ha fatto comprendere l’importanza, per il futuro dell'associazione, di strutturare una presenza sul territorio nazionale con i delegati regionali.


I Delegati Regionali sono:

- gl’interlocutori primi e diretti dei Soci,

- il punto di riferimento ed elemento catalizzante sul territorio cui operano, così che tutti quanti saranno protagonisti della vita di AISP, accogliendo anche sotto questo aspetto l’esigenza avvertita e manifestata dai numerosi soci che non gravitano sull’area lombarda.

 

La loro presenza a livello locale è volta a:

- agevolare un maggiore e più stretto rapporto con le istituzioni, le pubbliche amministrazioni, le altre realtà associative,

- favorire l’attività di divulgazione delle nostre iniziative, oltre al già accennato maggiore coinvolgimento dei soci,

- valorizzare il patrimonio diffuso rappresentato dalle conoscenze storico-postali dei nostri Soci,

- radicarsi nei diversi contesti locali, mantenendo nel contempo ferma la coerenza rispetto ai valori e ai temi fondanti della nostra associazione.
 

La loro attività:

- se ritenuto necessario organizzarsi in una struttura, dal punto di vista organizzativo molto leggera, che sarà uno strumento con cui i soci diventeranno i protagonisti dell’azione di AISP nel proprio territorio,

- creare eventi, iniziative, ma anche per trasmettere, diffondere il messaggio e i valori della nostra associazione, sempre in sintonia, in accordo e con il supporto del Presidente e del consiglio direttivo,

- presentare al Consiglio, entro la fine dell’anno, il piano di massima delle attività che intenderanno svolgere, anche solo una all’anno, così che si possa stilare un calendario nazionale da diffondere ai soci ed a coloro che ne potrebbero essere interessati e che potrebbero essere potenziali aderenti. In tal modo si potrà programmare anche la presenza di uno o più consiglieri alle singole riunioni, qualora il Delegato regionale ed il suo gruppo lo richiedano.

I delegati regionali dell'associazione sono:

a) Piemonte, Liguria, Valle d'Aosta: Luca Lavagnino
b) Veneto: Andrea Fusati e Alessandro Agostosi
c) Sicilia: Leonardo Pipitone
 

Ultimi articoli

Dal gruppo Facebook: dalla Francia alla Nuova Caledonia nel 1860 - contributo di Laurent Veglio

Presento una lettera imbarcata a Marsiglia il giorno 20 genn

Dal gruppo Facebook: ancora sulla convenzione austro-sarda del 1844 - contributo di Angelo Teruzzi

Nell'ambito delle numerose tariffe della convenzione del giu

Come risparmiare due soldi - contributo dal gruppo Facebook di Fabrizio Delmastro

Una inveterata abitudine dei piemontesi del XVIII secolo, er

Dal gruppo Facebook: la convenzione austro-sarda del 1° giugno 1844 - contributo di Marco Panza

1° giugno 1844: primo giorno della con

Dal gruppo Facebook: una lettera dalla Francia a Cuba via USA - contributo di Laurent Veglio

Vi propongo una lettera destinata a Cuba i

Dal gruppo Facebook: circolari e stampati dal Lombardo-Veneto per la Francia, via Regno di Sardegna - contributo di Angelo Teruzzi.

Fino al maggio del 1857 non era previsto p

Dal gruppo Facebook: dal Regno Lombardo-Veneto alla Germania via Svizzera - contributo di Angelo Teruzzi.

Dopo la istituzione della GAPU (German Aus

Dal gruppo Facebook: dal Regno Lombardo-Veneto alla Svizzera via Regno di Sardegna - contributo di Angelo Teruzzi.

Le lettere che dal Lombardo-Ve

Newsletter del 27 marzo 2020

Cari consoci,